Scoprire i viaggi con Kompas

08 bohinj Ljubljana Bled SLOVENIA CROAZIA Bohinj Otočec Zagreb Opatija Rovinj Poreč Portorož Piran 1 1 1 1 Plitvice Pula Alla scoperta di Slovenia, Croazia e Istria Bohinj • Bled • Ljubljana • Otočec • Zagreb • Plitvice • Opatija • Pula • Rovinj • Pareč • Portorož • Piran 5 giorni, 4 notti Località e siti visitati • Laghi di Bohinj & Bled • Otočec • Laghi di Plitvice • Opatija • Arena di Pula (Pola) • Basilica Eufrasiana di Poreč (Parenzo) Itinerario: 1° giorno: BOHINJ – BLED Arrivo in Slovenia e proseguimento versoBohinj, il più grande lagonaturale della Slovenia, rinomato per le sue limpide acque e per la natura ancora selvaggia che lo circonda. Nel pomeriggio partenza per Bled, un altro rinomatissimo lago, conosciuto non solo come meta turistica, ma soprattutto per il castello dell’ 11. secolo, per la chiesa della Madonna Assunta, situata sulla piccola isoletta nel centro del lago naturale. L’ isola e la chiesetta sono facilmente raggiungibili in barca a remi chiamata “pletna” in cca. 15 minuti. Il campanile sull’ isola è famoso per la sua campana, che pare esaudisca i desideri a chi la suona. Cena e pernottamento in albergo a Bled oppure Ljubljana. 2° giorno: LJUBLJANA – OTOČEC – ZAGREB Prima colazione e partenza per la visita di Ljubljana, capitale slovena che sorge sulle sponde del fiume Ljubljanica. Stretta tra il colle del castello e il fiume, con le sue chiese e i suoi palazzi, rappresenta uno degli esempi più belli dello stile barocco centro – europeo. Al termine della visita, proseguimento per Otočec e sosta per breve visita dell’ esterno del castello ora adibito ad albergo. Il viaggio prosegue alla volta di Zagreb, con visita della capitale croata. Si ammireranno il Duomo, la Porta di Pietra, la Piazza Jelacic e la Chiesa di San Marco. Sistemazione in albergo, cena e pernottamento. 3° giorno: ZAGREB – PLITVICE –OPATIJA Inmattinata proseguimento per il Parco Nazionale di Plitvice. Ci accompagnerà un paesaggio montano di raro splendore, tra montagne e valli ricoperte di lussurreggiante vegetazione, piccole paludi, cavità e altri fenomeni carsici, con 16 laghi collegati tra loro da ruscelli e cascate. Dichiarato parco nazionale nel 1949 e dal 1979 è patrimonio naturale dell’Unesco. Le acque, nel corso dei millenni, hanno scavato la valle, dissolvendo la roccia e creando vari condotti carsici sotterranei con doline, inghiottitoi e grotte. Nel tardo pomeriggio, viaggio verso la costa quarnerina e visita di Rijeka, importante porto croato, ed Opatija, stupenda cittadina turistica, nota anche come la “perla del Quarnero”. Sistemazione in albergo a Rijeka/Opatija, cena e pernottamento.

RkJQdWJsaXNoZXIy MTQzMDI5