Scoprire i viaggi con Kompas

010 portorož CROAZIA SLOVENIA Goriška Brda Nova Gorica Koper Portorož Lokev 1 1 Piran Località e siti visitati • Cantine nel Collio e a Koper • Degustazione del prosciutto • Visita del torchio (olio) • Koper - Portorož - Piran Itinerario: 1° giorno: ITALIA – GORIŠKA BRDA – NOVA GORICA Arrivo in Slovenia in tarda mattinata. Visita del Collio sloveno – Goriška Brda il cui nome rappresenta un’area geografica collinare posta tra il fiume Isonzo ed il suo affluente di destra, fiume Judrio, a cavallo del confine italo -sloveno. La coltivazione principale e più diffusa di tutta l’area è la vite, da cui vengono prodotti rinomati vini per i quali la zona è conosciuta. Il paesaggio collinare è punteggiato da piccoli villaggi. Dopo la visita alla torre panoramica del villaggio di Gonjače, si continua verso il villaggio di Šmartno, circondato da mura e sette torri difensive. Passando per Zali Breg, visitabile il maniero di Dobrovo, con la sala dei cavalieri e la galleria di incisioni di Zoran Mušič. Segue la visita della più grande cantina del Carso, con degustazione dei vini. Il pranzo di specialità locali avverrà in uno dei molti agriturismi. Cena e pernottamento a Nova Gorica o dintorni. Possibilità di visitare uno dei Casinò della zona. 2° giorno: NOVA GORICA – LOKEV – KOPER – PORTOROŽ Dopo la prima colazione proseguimento del viaggio verso il litorale sloveno. Lungo il percorso visita di un rinomato essicatoio di prosciutto e degustazione. In tarda mattinata arrivo a Koper- Capodistria, città costiera dell’ Istria, porto principale della Slovenia. Breve visita della città – palazzo Pretorio, la Chiesa Carmine, Cattedrale di San Nazario. Proseguimento verso la cantina di Vinakoper, famosa per i vini refosco e malvasia, con visita guidata e degustazione. Nel tardo pomeriggio sistemazione in hotel a Portorose. Cena in ristorante locale con menu a base di pesce. 3° giorno: PORTOROŽ – PIRAN – ITALIA Prima colazione in hotel. Nella mattinata visita di Piran – Pirano, perla di architettura gotica veneziana, caratterizzata da strade strette, Piazza Tartini col monumento del celebre violinista Giuseppe Tartini nato a Pirano nel 1692, il municipio e il tribunale, la casa gotica in stile veneto, il Duomo sulla collina con il campanile nello stesso stile di San Marco a Venezia, i resti ben conservati delle mura della città, che risalgono al secolo XV., con le loro imponenti torri di difesa che sovrastano la città. Dopo la visita di Pirano visita del torchio per la lavorazione dell’olio di oliva. Pranzo tipico in agriturismo. Rientro in Italia. Slovenia: Enogastronomia e cultura Collio sloveno/Goriška Brda • Nova Gorica • Capodistria • Portorose • Pirano 3 giorni, 2 notti

RkJQdWJsaXNoZXIy MTQzMDI5